Emozioni in Quarantena: tu quale sei?

Sbalzi d'umore di un tranquillo venerd 17 in un anno bisestile...

Ma non è che a febbraio fosse tutto questo Carnevale di Rio di baci abbracci e spostamenti!

Però finché sei tu a decidere, è una cosa, ma sentire alla tv che “per il tuo bene, la tua libertà è violata” è tutta un’altra storia.

Le reazioni e le emozioni sono state e sono tuttora le più disparate: rabbia, preoccupazione e paura ma anche reattività, quiete e determinazione.

Starai pensando “COOOOOSA??? eccitazione, pace e determinazione????”  .. certo che si!

In realtà sono state molte di più, ed ora ti mostro e dimostro che anche tra i tuoi conoscenti e familiari puoi riconoscere alcune di queste reazioni, da alcune frasi che di sicuro avrai sentito.

Ti accorgerai che a volte la stessa persona può aver provato emozioni contrastanti, nella stessa giornata o sparse nel tempo... e come a loro, è successo anche a te.

Rabbia.

Quel momento in cui ti accorgi che sei con le spalle al muro. La tua routine, i tuoi progetti a breve termine, gli impegni di lavoro è tutto svanito nel nulla e non per mano tua! E non puoi farci niente.

  • Era ora! Finalmente si sono decisi! Avrebbero dovuto farlo prima... ci saremmo risparmiati tanti morti e tutto questo casino negli ospedali.
  • Io non pago più niente.
  • Chi è il colpevole? Lui, lei, l’altro poco conta ma la deve pagare.
  • Certo! Mangiano i pipistrelli!!!
  • Dovevamo aspettarcelo: ci nascondono qualcosa. Sanno molto di più di quello che vogliono farci credere.
  • Ci danno le info con il conta gocce come fossimo dei bambini.
  • È tutta una farsa solo per controllarci.
  • La Francia, La Germania... mai più al lidl e carrefur, e se vogliono fare i turisti in Italia devono pagare il triplo!
  • Il debito pubblico: dobbiamo uscire dall’Europa!
  • Ho perso una persona cara e non posso nemmeno andare al suo funerale
  • L’app per controllare gli spostamenti? Dov’è il mio diritto alla privacy???
  • GOMBLOTTOOOO!
  • ……

Preoccupazione.

Dopo la botta iniziale, il futuro spaventa con cognizione di causa, ed inizi a immaginare gli scenari peggiori e tutti quanti sono realmente possibili: questa non è fantascienza.

  • Come facciamo con i soldi? Io non posso lavorare, mi metteranno in cassaintegrazione e come mangio nel frattempo? E le bollette? E la spesa?
  • Io posso lavorare, ma la gente non esce e come incasso?
  • Io ho la partita iva, e le tasse? I finanziamenti? I contributi? Il personale? Per quanto posso andare avanti senza chiudere? Che ci faccio con 600€?
  • Io lavoro in nero... sono in affitto... dovrò lasciare la casa: e dove vado?
  • Le scuole chiuse, come accompagnerò i miei studenti all’esame di terza media o alla maturità?
  • Lezioni online, 2 figli, 1 computer, orari accavallati e non posso acquistare un nuovo pc.
  • Se cado e mi faccio male, non posso andare in ospedale senza rischiare di prendere il virus
  • I miei genitori abitano lontani e non posso raggiungerli
  • ….

Paura.

Vuoi mantenere la calma, ma la gente che conosci si ammala, dichiara bancarotta, ha perso la speranza e se accendi la tv non è altro che un bollettino di guerra e se prima il problema “è lontano” ora è sempre più vicino e la gente muore.

  • E se mi sale la temperatura?
  • E se mi viene la tosse?
  • E se chiamo l’ambulanza e non vengono in tempo o non c’è posto in ospedale?
  • E se sono asintomatico e trasmetto il virus in famiglia?
  • E se sarò costretto a chiudere la mia attività, come potrò sopravvivere?
  • Ho perso la visione del futuro, non ho idee alternative.
  • Mio figlio è lontano, sta male, non posso raggiungerlo: e se lo perdo?
  • E se io rispetto le regole, ma il mio datore di lavoro non mi mette in condizione di lavorare in sicurezza?
  • Finito tutto questo, avrò ancora un lavoro?
  • In che mese/anno saremo quando tutto sarà finito?
  • Vaccino si vaccino no?

Reattività.

Sono preoccupato, vorrei poter fare qualcosa ma forse l’unico mio contributo può essere lo stare a casa e non dare di matto. Come lo gestisco tutto questo tempo a disposizione? Mi ci metto d’impegno... o almeno ci provo.

  • Per prima cosa... tolgo la sveglia! Riposo!
  • Mi dedico a quell’hobby messo da parte perché non c’era mai tempo!
  • Ho visto quella ricetta online... posso provare a farla!
  • Finalmente posso pulire casa sul serio!
  • Posso dedicarmi meglio ai figli... finalmente posso stare più tempo con loro!
  • Lavoro da casa, ma ora ho un aiuto anche da mio marito!
  • Abbiamo da qualche parte dei giochi di società!!!
  • Posso fare un po’ di manutenzione alla casa! ...e alla macchina!
  • Dov’è quel libro che volevo leggere?
  • Netflix.. sei mioooooo!
  • Doccia, scrub, maschera per il viso, smalto alle unghie e bicchiere di vino!
  • Ho il tempo per richiamare amici che non vedo da tempo!
  • Aperitivo social? tutti online!
  • Pizzata virtuale con la famiglia che abita lontano!
  • Corsi online gratuiti di cucina? Yuhuuuu!!!
  • Corsi di yoga? Palestra da casa? Guarda c’è anche Hunziker!

Quiete.

Per la prima volta in vita mia, c’è un problema gigante che riguarda anche me, ma che non mi da modo di intervenire: posso solo, rispettare le indicazioni generali e allora… inizi a far caso alle piccole cose.

  • Al mattino mi sveglio, e sto bene, sono in salute
  • Ho il tempo di fare colazione in pigiama, con tutta calma...
  • Una bella doccia, un po’ di trucco e la giornata può iniziare!
  • Le mie persone più care stanno bene
  • I bambini ridono per uno scherzo fatto alla mamma
  • Un video su Tik Tok mi fa rotolare dalle risate!
  • MI emoziono ancora una volta per un film visto 50 volte
  • Mio figlio mi fa un disegno
  • Scopro Smule e canto come non facevo da anni!!!
  • Mia moglie mi prepara il mio piatto preferito
  • Mio marito, mi fa un massaggio alle spalle
  • Un’ora al telefono con la mia amica: da quanto tempo non succedeva!
  • C’è il sole e la primavera avanza impetuosa!
  • In famiglia giochiamo alla lotta di cuscini, tutti bendati, in giardino...
  • Non so che giorno o che ora è.. e non m’importa!
  • Giocare con il cane? Fatto!
  • Una tazza di the in giardino o sul terrazzo
  • Finalmente il tempo per una conversazione con mia figlia che sta crescendo, senza fretta, tra risate e pensieri profondi
  • Il silenzio: alla fine è anche piacevole
  • Vedo uccellini che non vedevo da tempo o le acque del fiume tornate limpide
  • Vedo il video dei delfini che giocano nelle nostre coste...
  • Il profumo del pane appena sfornato...

Determinazione.

il tempo passa, e per certi aspetti, questa nuova routine non è neanche tanto male se non fosse che i problemi sono ancora lì e presto o tardi ci toccherà affrontarli uno ad uno. Ma questa non è una vacanza. Fuori non ci aspetta la vita di prima, lo sai bene. E quindi? Cosa hai scoperto in questi giorni isolato da tutti tranne che da te stesso?

  • Non voglio assolutamente perdere quei bei momenti in famiglia! Ne voglio ancora e ancora!
  • Posso trovare un modo per ritagliare del tempo da “proteggere” per dedicarlo a me stessa
  • Appena rientro al lavoro, voglio assolutamente apportare “quella modifica” che rimandavo da tempo
  • Ho scoperto di avere una predisposizione per “… “voglio sfruttarla meglio
  • Lavorando in smart working, ho potuto notare che questo aspetto del lavoro è carente di un passaggio... lo inserirò!
  • So già che non c’è un lavoro che mi aspetta, ma per fortuna ho scoperto questa azienda che mi permette di lavorare da casa e tutto quello che serve, la formazione e la gestione dei clienti si può fare online: mi ci dedicherò appieno!
  • Ho riflettuto a lungo e non voglio tornare al vecchio lavoro, mi dava uno stipendio ma mi toglieva troppe cose: manderò curriculum e farò altro
  • Il vecchio stile di vita era una gabbia in cui non mi rendevo conto del tempo che passava muovendomi sempre ma sempre ferma sul posto, come un cavallo a dondolo.
  • Amo il mio lavoro e quando tutto sarà finito, lo svolgerò con ancora più passione e dedizione!
  • Rivedrò gli amici! Faremo una grande festa... dobbiamo recuperare il tempo perduto!
  • Con tenacia e costanza ho migliorato la mia forma fisica: NON VOGLIO PERDERE I RISULTATI OTTENUTI!
  • Darò più valore al tempo e alle persone e... al tempo che le persone mi dedicano!
  • Ho imparato a conoscermi meglio e sono una bella persona: dimostrerò di cosa sono capace!
  • ….

Qual è la morale? Che forse tutti abbiamo provato queste emozioni in momenti e tempi diversi. Questa quarantena ci sta togliendo tanto, ma come una moneta, ha anche un’altra faccia.

Prima di tutto mettiamoci in testa che stare a casa, non è una punizione ma è una protezione.

Ci aspettano tempi durissimi, ma potremo trovare anche occasioni, se solo avremo digerito la possibilità di coglierle!

In questi giorni, alcuni esseri umani (persone come me e te) hanno fatto più soldi, hanno passato la quarantena in ville lussuosissime, e viaggiato in elicottero, comprato barche venduto libri e vissuto di rendita.

Tra loro, qualcuno ha ereditato la propria fortuna, ma qualcun altro se l’è sudata, lavorando sodo e in modo onorevole: il denaro non ti rende una cattiva persona, è l’uso che ne fai che definisce chi sei, quindi non cadere in inutili cliché…

La mia è una quarantena serena, ed ho vissuto tantissime di queste emozioni, anche più volte al giorno, ma il futuro lo vedo ancora roseo: forse per il lavoro che faccio e per la meravigliosa famiglia che ho che contribuisce a rendermi la persona che sono, nel bene e nel male.

E tu?

Che tipo di quarantena stai vivendo?

Cosa provi?

Che progetti hai?

Cosa ti aspetta lì fuori?

Nessuno, può risolvere i tuoi problemi: non lo Stato, non una vincita alla lotteria e nemmeno il tuo più caro amico o il tuo mentore spirituale.

I Tuoi problemi sono solo TUOI e questa è una condizione straordinaria, una vera fortuna!

Mi spiego meglio.


In mare, non puoi controllare le onde o il vento, ma puoi orientare la posizione delle tue vele!

In natura non puoi controllare le stagioni, ma puoi sfruttare le condizioni del tempo per ottenere il miglior raccolto di sempre!



La tua vita è TUA e solo tu puoi decidere come viverla, cosa accettare, chi frequentare.

Guarda al Tempo per quello che è: una risorsa dal valore inestimabile. Non lo puoi comprare, vendere, prestare, guadagnare o mettere in pausa e a complicare la visione d’insieme, non puoi nemmeno sapere “quanto ne hai”.

A questo punto la domanda è: come vogliamo gestirlo questo tempo?

A prescindere dallo stato emozionale che più ti rispecchia in questo momento, che tu faccia parte degli arrabbiati, preoccupati, paurosi oppure dei reattivi, di quelli in quiete o dei determinati, dove ti sembra che ci sia un uso del tempo più accattivante? In quale gruppo vorresti far parte per più tempo? Quando il virus sarà debellato, in quale condizione sarai catapultato?

Se ti sta bene, wow... sono davvero felice per te (dico sul serio: più la gente è felice meno è “fastidiosa”!) ma se non ti sta bene, questo è il momento per valutare altre opzioni.

Questo è il momento per dare una svolta. Rimescola le carte in tavola e adotta dei cambiamenti.

In famiglia, sul lavoro, su te tesso: tutto ciò che ti riguarda deve essere costruito su misura per te, non permettere a nessuno di interferire nei tuoi piani.

Farai errori, inciamperai questo è certo (non nemmeno io quante volte mi è successo e mi succederà ancora!), ma questo è l’unico modo per andare avanti e quando ad un certo punto, ti fermerai per guardare dove sei arrivato e da dove sei partito, sarà una vera sorpresa, vedere quanto hai superato e quanta forza c’è e c’è sempre stata dentro di te!

Vedrai, il puzzle della tua vita prenderà una forma del tutto inaspettata, dove TU sarai stato l’artefice di tutto e sarà straordinario!

Se hai letto tutto, sei la persona che sto cercando... anche se fai parte del Team Inc…ati!

Contattami: ho un paio di idee per te!

Condividi:

Altre news: