Tanta voglia di tornare alla Normalit

.. davvero?

Te lo sei chiesto?

Perchè non vedi l'ora di poter uscire? cosa c'è li fuori che ti aspetta? 

Pensaci bene..

Immaginiamo che la salute tua e dei tuoi affetti più cari sia ben protetta.

Se la tua vita era perfetta prima della piaga Covid-19, allora molto probabilmente anche adesso non stai patendo così tanto: probabilmente vivi in campagna in una bella casa con giardino, o in un appartamento vista mare con terrazzo, o in città in un attico con corte interna,ovviamente di proprietà, infatti l'affitto o il come pagarlo o come pagare le utenze non sono un problema.

Non hai problemi a fare la spesa, del resto avrai delle entrate automatiche che ti garantiscono "liquidità"  e tanti tantissimi modi per svagarti e coltivare i tuoi interessi anche senza uscire di casa! La tua famiglia e i tuoi figli, ovviamente stanno bene quanto te e il vostro unico "problema" è rispettare le norme di sicurezza per un po'.

Chiaramente il contatto umano potrebbe mancare, ma visto il momento è un piccolo prezzo da pagare: del resto con una buona connessione internet e strumenti di ultima generazione ci si può vedere parlare anche 24 ore al giorno, cosa che forse prima neanche succedeva.

Ma supponiamo per un solo istante, che le cose non stiano proprio così.

Prendiamo il mio amico Gianni.

Gianni non se la passa così bene. Gianni è una partita iva che ora non può lavorare ed è sposato con Maria che ha un contratto co.co.co. e  hanno due figli di età diverse, che devono frequentare lezioni online ed un solo pc in casa.

Gianni ha i genitori che abitano molto lontano e sono molto spaventati, non hanno nessuno vicino.

Gianni è in affitto ha due soldini da parte che se ben gestiti, possono durare qualche mese.

Gianni sente sulle sue spalle una responsabilità immensa e vive attaccato al tg per sapere quando,come e se potrà tornare a lavorare. 

Gianni però ha molto tempo a disposizione adesso.. e non sa come impiegarlo! Ha rinunciato alle sue passioni, molto tempo fa. Quasi non "conosce" i suoi figli, perchè rientra dal lavoro per cena e di solito fa in tempo a scambiare solo due parole con loro prima di andare a dormire e aspetta la domenica per potersi riposare un pochino e passare del tempo con loro.

Le cose con Maria non sono molto diverse.

Vivono insieme, ma conducono vite separate: orari diversi, amicizie diverse, e si scambiano un semplice "come è andata oggi?" alla sera.

Ogni giorno, dal lunedì al sabato.

Certo non è questo che immaginavano.

Non è questo che immaginavano il giorno del matrimonio. Eppure questo è.

La convivenza forzata, probabilmente all'inizio è stata anche divertente, magari hanno cantato sui balconi, e sorriso delle mille variante delle autocertificazioni.. ma ora l'inchiostro della stampante è finito e un giro di cartucce costa 60,00€. 

60,00€.

Gianni e Maria non stanno lavorando.

Entrambi sperano che questa crisi immensa finisca presto: per tornare a come era prima.

Ma con tutto questo tempo libero succede che entrambi si chiedono se davvero vogliono tornare a come era prima.

Gianni e Maria hanno due possibilità: aspettare e resistere, sapendo che comunque, sarà difficile riprendere il giro, sarà difficile gestire le spese, sarà difficile far ripartire i finanziamenti, sarà difficile tutto, ma sono positivi e giovani.

Piano piano tra un annetto o due si saranno messi in regola, e potranno anche pensare di portare i ragazzi 2 o 3 giorni al mare, in un bell'alberghetto serviti e riveriti.

Ma Gianni e Maria, possono anche prendere un'altra strada.

Possono chiedersi: ma è davvero quello che voglio?

Ma è davvero questa, l'unica strada?

Ma voglio davvero, rinunciare a conoscere i miei figli mentre crescono, cambiano e si affacciano al mondo dei grandi?

Ma è davvero questo, l'esempio di vita che voglio mostrar loro?

Ma è davvero questo il progetto di vita che abbiamo?

 

Il tempo libero fa brutti scherzi.

Il tempo libero, ti fa pensare e o ti rincitrullisci davanti alla tv guardando la vita degli altri o succede che vuoi mettere le mani sulla tua.

Dietro ogni Crisi si nasconde un'occasione : spetta a noi  trasformare un momento cruciale in Opportunità.

"Dove il Bruco vede la morte, la farfalla vede la vita."

Il fatto è che io, tu e tutti siamo un po' Gianni e un po' Maria.

Così come lo è la maggior parte delle persone che incontriamo, ma io ho scelto di non puntare a sopravvivere.

L'ho scelto 11 anni fa, durante la crisi del 2008, e non me ne sono mai pentita e oggi affronto questo momento difficile per tutti, con un asso nella manica.

Ovviamente consiglio a tutti di fare lo stesso: qualcuno coglierà l'occasione, qualcun'altro magari ha perso la speranza e non è disposto a crederci, del resto non la pensiamo tutti allo stesso modo.

Ma se tu,

sei quel genere di Gianni o sei quella Maria che non è più disposta a giocare a tetris, per far quadrare il bilancio familiare, allora hai il DOVERE di prendere le giuste informazioni cambiare, la tua e le vostre vite.

Magari non sceglierete come me, il mondo di Herbalife Nutrition,  azienda che consiglio con tutte le mie forze, ma punterete su un altro network marketing: non vi piace il mondo del benessere fisico?dello sport? della salute?

No problem! Potete scegliere i detersivi, compravendita di immobili, cosmetici, contenitori per alimenti, ecc : la cosa importante e che il genere vi appassioni sul serio!

Questo modo di lavorare, ti darà grandissime soddisfazioni, anche economiche, ma solo se ci metterai tutto il tuo impegno e tutto il tuo cuore, ed il  rischio imprenditoriale sarà minimo (pari a zero per Herbalife Nutrition).

Devi solo scegliere l'azienda giusta per te!

Quindi, caro Gianni e cara Maria, potrete dedicarvi alla famiglia, gestire il vostro tempo, crescere i vostri figli, coltivare le vostre passioni, ritrovare del tempo per la coppia, potrete viaggiare, ampliare il gruppo di amici e soprattutto lasciare in mano, qualcosa di concreto, ai vostri ragazzi e magari anche ai vostri genitori.. "qualsiasi cosa dovesse accadere".

Per finire, posso solo dire che #andràtuttobene , solo se ci si mette d'impegno e si costruisce un progetto CONCRETO, perchè per come stanno andando le cose, la speranza da sola, non è sufficiente.

Cinzia.

 

 

Condividi:

Altre news: